DALFAP SRL

Vai ai contenuti

Menu principale:

________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

________________________________________________________________________________________________________________________________________

News:

14/07/2016
Comunicazione importante per chi si appresta alla ristrutturazione o alla costruzione di un' abitazione:
"Il nuovo Decreto Ministeriale del 26 Giugno 2015 rende obbligatorio fare sì che l’insieme della finestra più la schermatura solare abbia un fattore solare che sia pari o inferiore a:
gtot= g vetro + schermatura solare = 0,35
Questo per i lati dell’abitazione che hanno un’esposizione da Est a Ovest, passando per Sud.
Se non è presente nessun tipo di schermatura solare sarà obbligatorio installare un vetro con fattore solare g <= 0,35, questo può essere raggiunto solo con un particolare tipo di vetro selettivo che però sottrae più del 15% di luce all’interno dell’abitazione rispetto ad un vetro standard, oltre che ad avere un costo molto maggiore.
Gli scuri e le persiane, secondo la normativa, NON possono essere considerate come schermature filtranti e non possono pertanto rientrare nel calcolo del coefficiente gtot come sopra.
Le soluzioni per raggiungere il valore gtot minimo di 0,35 sono varie, in particolare:
- Frangisole esterno;
- Tenda Filtrante esterna;
- Veneziana interna al vetro;
- Veneziana esterna al vetro installata internamente all’abitazione;
- Tenda interna certificata.
Sarà Vostra cura verificare, eventualmente assieme al professionista/tecnico di fiducia, il rispetto di quanto previsto dal Decreto 26/06/2015 requisiti minimi, in particolar modo per quanto riguarda il valore del fattore di trasmissione solare totale (g=gl+sh) della componente finestra eventualmente considerando l’effetto di schermature mobili applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e verificare se, ai sensi delle vigenti disposizioni legislative, esista l’obbligo di predisposizione di eventuali pratiche edilizie presso gli enti pubblici.
In merito a quanto soprascritto la Ditta Dalfap Srl non si assume alcun onere ed alcun tipo di responsabilità."
Verificate con i Vostri tecnici che la progettazione sia coerente alla normativa.


01/09/2015

Da oggi è possibile richiedere anche preventivi con profili SCHUCO, marchio Teddesco sinonimo di qualità e innovazione. Siamo a Vostra disposizione per richieste e chiarimenti in merito.

16/10/2015 Salvo imprevisti anche per il 2016 saranno confermati i bonus fiscali, questa la Notizia:

"16 ottobre 2015
Confermate le detrazioni per l’edilizia, il 65% esteso anche alle case popolari.
Il Consiglio dei ministri nel corso della riunione di ieri, giovedì 15 ottobre 2015, ha presentato la Legge di  stabilità 2016. La legge che ora sarà trasmessa al Parlamento per l’iter di approvazione che caratterizzerà i prossimi mesi, fra le tante misure contenute, presenta alcuni provvedimenti di interesse del comparto delle costruzioni e in generale per le Imprese:
BONUS EDILIZIA – Arriva la conferma per un altro anno degli sgravi fiscali sulle ristrutturazioni (bonus del  0%) e degli interventi per il miglioramento energetico degli edifici (bonus del 65%). Insieme alla proroga, è contenuta anche l’estensione degli incentivi agli enti di gestione delle case di edilizia residenziale pubblica,  che potranno così usufruire degli sgravi fiscali per rimettere mano a un patrimonio immobiliare in gran parte obsoleto. Agli ex Iacp arriverà anche una dote di 170 milioni da usare per le manutenzioni. Gli incentivi vengono confermati nella stessa formula usata l’anno scorso. Per le ristrutturazioni senza miglioramento energetico viene riconosciuta una detrazione Irpef del 50% della spesa in dieci rate annuali, entro un tetto massimo di 96mila euro (che senza proroga sarebbe stato dimezzato a 48mila euro dal primo gennaio). Per gli interventi mirati a migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni (inclusi sostituzione degli infissi e delle caldaie ad alta efficienza) il bonus è riconosciuto nella misura del 65 per cento. Anche qui si tratta di una conferma piena delle misure in vigore l’anno scorso, che include dunque gli interventi antisismici (che altrimenti potrebbero usufruire al massimo del bonus 50% previsto per le ristrutturazioni), le schermature solari e i lavori di bonifica dell’amianto.
PATTO STABILITÀ COMUNI – Le nuove regole consentiranno ai Comuni che hanno risorse in cassa di impegnarle per investimenti per circa 1 miliardo nel 2016. In aggiunta sarà consentito lo sblocco di pagamenti di investimenti già effettuati (e finora bloccati dal Patto) a condizione che i comuni abbiano i soldi in cassa.
AMMORTAMENTI - La misura è volta a incentivare gli investimenti in beni strumentali nuovi (a partire dal 15 ottobre 2015 e fino al 31 dicembre 2016) attraverso il riconoscimento di una maggiorazione della deduzione ai fini della determinazione dell’Ires e dell’Irpef. La maggiorazione del costo fiscalmente riconosciuto è del 40% portando al 140% il valore della deduzione.
ASSUNZIONI - Anche per le nuove assunzioni a tempo indeterminato effettuate nel 2016 è prevista una agevolazione attraverso la riduzione dei contributi al 40% per 24 mesi, misura che complessivamente porta a un alleggerimento pari a 834 milioni nel 2016 per salire a 1,5 miliardi nel 2017.
SEMPLIFICAZIONI FISCALI - Si anticipa di un anno la semplificazione delle sanzioni amministrative in campo fiscale. Le imprese si vedranno subito rimborsare l’IVA per i crediti non riscossi, senza dover aspettare la fine delle procedure concorsuali. Si permette lo scioglimento delle società di comodo.
Nei prossimi giorni la Legge di Stabilità sarà trasmessa ai due rami del Parlamento per la discussione, l’eventuale modifica di articoli e l’approvazione. L’iter di approvazione,
solitamente, richiede molte settimane ed è quindi presumibile che la definitiva approvazione del testo non possa avvenire prima di dicembre.
Unicmi presidierà l’iter di approvazione della Legge di Stabilità ponendo all’attenzione del Parlamento le richieste già espresse al Ministro Delrio relativamente al bonus del 65% con particolare attenzione alla salvaguardia dei singoli interventi di sostituzione dei componenti (fra i quali infissi e schermature solari), alla rimodulazione delle annualità di detrazione, all’introduzione della valutazione della trasmissione luminosa degli infissi, all’estensione agli aumenti di volumetria, ai beni non strumentali, alla riqualificazione dei capannoni industriali e ad una maggiore premialità per gli interventi realizzati e garantiti da Aziende italiane."


07/10/2014   legge UNI 7697:
Obbligo di installare vetri antisfondamento anche nelle finestre ad altezza maggiore di 1 ml. Il vetro può essere stratificato (3+3), o temperato.

06/10/2014   Una notizia che fa sperare...:
"Il 2 ottobre si è svolta l’audizione del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Lupi nell’ ambito dell' esame del cd. DL 133/2014 Sblocca Italia (AC. 2629).
Nel corso della seduta, il Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Lupi ha auspicato che la stabilizzazione dei bonus per la riqualificazione edilizia (attualmente al 50%), per la ristrutturazione antisismica e per l' efficientamento energetico degli edifici (attualmente al 65%) trovi spazio nella Legge di Stabilità.
Il Ministro ha ribadito che il governo ritiene strategici i crediti d'imposta per l'edilizia e che nonostante la legge di Stabilità 2014 preveda comunque per il prossimo anno la proroga dei bonus con una riduzione delle aliquote, si sta lavorando per una conferma delle attuali percentuali di detrazione e per una loro stabilizzazione temporale."

 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu